Itinerario turistico religioso a Chioggia

Chioggia scrigno di arte e storia
Itinerario turistico religioso a Chioggia
30 Gen

Itinerario turistico religioso a Chioggia

Oggi vi proponiamo un bellissimo Itinerario turistico religioso a Chioggia, vi accompagneremo a visitare virtualmente un luogo dove i muri parlano di storia, di vita e di persone…

Iniziamo con il Museo Diocesano d’arte sacra, l’edificio si innesta a “U” al Palazzo Vescovile vicino alle porte di Chioggia nella zona sud della città marinara. L’interno il museo è diviso un quattro sezioni: sezione storica, documenta la fede nel territorio Clodiense dal 1110; la sezione iconografica, con una dozzina di statue e più di venti tele d’autore con dipinti di Cima da Conegliano, Palma il Vecchio, Giambellino, etc.; la sezione argenteria, dove sono stati raccolti suppellettili liturgiche e oreficerie varie databili tra il “400 e “800; infine la sezione della pietà popolare, che ospita gli “ex voto”, tipici dipinti fatti dai pescatori che narrano di grazie ricevute spesso ambientate nella navigazione in mare.

Uscendo dal Museo vi portiamo alla vicinissima Cattedrale di Santa Maria Assunta. Costruita su progetto di Baldassare Longhena tra il 1624 e 1674, misura sessantasei metri in lunghezza, trentatré in larghezza, trenta in altezza. L’altare maggiore è capolavoro di Alessandro Tremignon con baldacchino in rame dorato di Bartolomeo Cavalieri. Vi è la Cappella dei Santi patroni di Chioggia Felice e Fortunato. Oltre alle tele e preziosi marmi, segnaliamo il bel campanile in stile Romanico, fatto nel 1348, alto 56 metri.

Attraversando la strada, troviamo la Chiesetta gotica dei Santi Pietro e Paolo, edificata nel 1431-1432 ora divenuta Cappella dell’adorazione del Crocifisso e luogo di raccoglimento molto suggestivo.

Sulla stessa Piazza, troviamo il Tempio di San Martino, costruito alla fine della guerra di Chioggia (1378-1381) per facilitare agli abitanti di Sottomarina sfollati a Chioggia la devozione del loro patrono San Martino. Sottomarina era infatti stata rasa al suolo dalla furia dei genovesi nella lotta contro Venezia.
Dopo il restauro avvenuto nel 2001-2002, viene utilizzata per esposizioni temporanee.

Proseguendo verso Piazza Vigo, troviamo lungo il Corso del Popolo la Chiesa di San Francesco, attualmente funge da Chiesa dell’adorazione Eucaristica. Internamente possiamo trovare stucchi di Giacomo Gaspari e scene dipinte dal chioggiotto Michele Schiavoni.

Qui si ferma la prima parte del nostro Itinerario turistico religioso a Chioggia, altri dettagli potete trovarli seguendo il link della Diocesi di Chioggia.

Buon viaggio a tutti tra le meraviglie della storia!