Hotel Jonni...una poesia!

La nostra gentilissima cliente Bertilla ci dedica una bellissima poesia!!!
I proprietari dell'Hotel Jonni
5 Gen

Poesia all’ Hotel Jonni

La nostra attività alberghiera ci fa incontrare persone speciali come la nostra cara amica Bertilla che gentilmente ha dedicato all’Hotel Jonni e ai suoi fondatori questa splendida poesia:

Angelo, assieme a Maria sopra la roccia scovata profonda sotto la sabbia,
ha gettato possenti fondamenta
creato una grande casa
albergo per chi cercava casa
pace e l’ha chiamato Jonni.

Un luogo dove i sogni,
le idee stanche della crisalide
potessero dischiudere
in reali bellezze di forme e di colori.

La strada era tracciata da lontano
da talami antichi sempre rinnovava.
Ogni virgulto era cresciuto donando un contributo
che doppio diventava cercando con acume
la sua metà e venne il tempo odierno
in cui Michele pose il suo sguardo su Anna Rita.

È stato un bell’incontro
il sole per amore asciugò il velo di rugiada
che talvolta bagnava gli occhi di cielo
della leggiadra fanciulla
così che vincesse la luce e lo splendore.

Innesto prezioso di giovane vigna
lignaggio robusto attecchito al muro maestro.
Tra floridi pampini intrecci di nidi nascosti
e frutti chiamati con nomi di Santi
sussurrati fin dalla fonte di grazia
stillata in fronte:
Samuele e Marco nuovi brillanti
incastonati nel carillon della vita.

Cresce l’albero e anche l’Hotel
si fa cattedrale, si innalza a toccare
la brezza più fresca
e la vista si allunga aperta sul mare
tranquillo o in tempesta
tra i bianchi gabbiani che gridano festa.

Un altro gradino è posato,
dà lustro al presente e al passato
e tra i festanti riuniti, cristallini
sono i ricordi dei cari gentili.
Li senti: son loro tra i baci dei calici
a rispondere con l’eco argentino di campanelli.

Un tripudio di suoni sovrasta ogni voce
risvegliano i sensi:
ti sfiora una carezza paterna
ti incoraggia la lode materna
ti riscalda il sorriso di chi ami,
degli amici vicini, i pensieri per quelli lontani.

Il vento trasporta profumi dal ricco banchetto.
Artistici chefs in cucina, la loro fucina
sposano cibi ed aromi in sapienti alchimie.
L’occhio è stregato da superbe portate
s’allungano mani impazienti sui piatti
dolci, salati, ricolmi di ogni bontà.

Ciò che resta costante è l’accoglienza
squisita miscela di somma sapienza
e il gusto al gioioso servizio.
Ogni ospite cattura con nastro di seta invisibile
le tenerezze trovate in questa quiete.

Un nodo frusciante che non stropiccia
si scioglie all’istante quando vince la voglia
di tornare al Jonni Hotel di Sottomarina.
Ti aspetta il sole, i mare, la calda sabbia,
l’odor di pesca, i fiori, i colori e l’aria fresca
tra le onde, cullati da ogni gentilezza.
Bertilla
13 Giugno 2017